Italiano English Français
Simona Rigano - tastiere e voce Tino Nastasi - Chitarra  - basso Sofia Ferraro - Sax & Flauto Natale Russo - batteria
nat Sofia DVD nat simo spirit 66

Storie fuori dal tempo

(MRC 006CD)
  1. Ouverture 6.00
  2. Mosaico di Colori 5.13
  3. No Photo 7.07
  4. Pagine di Poesie 6.45
  5. Klaus 5.42
  6. Morgana 31,16
    - Morgana - Part 1 - Il Sogno Rivive
    - Morgana - Part 2 - Il Castello
    - Morgana - Part 3 - Negli Abissi
    - Morgana - Part 4 - Morgana "theme"
    - Morgana - Part 5 - Puri Zaffiri
    - Morgana - Part 6 - Immagini a distanza
  7. Altre storie 8,28 (bonus track 2016)
 

Tutti i brani sono composti ed arrangiati dai CONQUEROR

Simona Rigano: Tastiere e Voce solista
Tino Nastasi: Chitarra
Sabrina Rigano: Flauto e Sax
Fabio Ucchino: Basso
Natale Russo: Batteria
Special guest: Antonella Cernuto (Arpa)

Sofia Ferraro : Flauto e Sax in bonus track 2016

Registrato al SONORIA studio rec di Scordia a cura di Vincenzo Cavalli (Aprile, Maggio, Giugno 2005)

Direzione artistica: Raoul Caprio & Natale Russo
Dipinti di copertina e Booklet: Sergio Pacher & Graziella Russo
Grafica: Enzo Puglisi

Ma.Ra.Cash è lieta di offrirvi il nuovo album dei CONQUEROR "Storie fuori dal tempo"!

La band siciliana, dopo aveva realizzato e commercializzato con buon riscontro il loro primo lavoro, si è affidata a noi per realizzare questo nuovo album che ancor di più li identifica e li inserisce in quella ristretta cerchia di bands italiane capaci di imporsi prepotentemente anche all'estero.

In questo album, che ha la vocazione del "concept", i Conqueror si sono ispirati all’antica leggenda della Fata Morgana (Fata delle acque) figura mitologica la cui dimora si narra sia ubicata in fondo allo Stretto di Messina, ecco quindi che i "nostri", per cercare di creare la giusta atmosfera ci hanno regalato 60 interminabili minuti di puro PROG che culminano nella lunghissima suite finale "Morgana" che sembra portarci indietro nel tempo proprio come in una favola musicata.

Per chi ancora non conoscesse il "sound" dei Conqueror... posso certamente dire che in questo disco il passato e il presente si scontrano, anzi, si incontrano come in un sogno a occhi aperti, la splendida voce femminile, il flauto, l'organo hammond che tanto ricordano la Locanda Delle Fate, Apoteosi, Goblin... e la sontuosa chitarra sempre pronta a impreziosire la già ricca trama musicale propiziata dalle ritmiche pluricomposte che spesso ricordano IQ, Marillion e Arena, un vero gioiellino tutto da gustare !

PLAY VIDEO

ANGOLO TESTI

 
Per vedere il player dovresti aggiornare il Flash Player o attivare Javascript o salta il rilevamento se vuoi